• Che bel tempo, il tempo della vendemmia

    Profumo di mosto, moscerini che si concentrano nelle porte delle cantine

    Che bel tempo, il tempo della vendemmia: donne e uomini, giovani e meno giovani che collaborano dalla mattina alla sera, cantando sudati, trafficando nei campi, tra trattori, cassette e ceste piene di uva.

    Bambini che lavorano fianco fianco con i nonni.

    Queste scene, così famigliari a molti, raccontano di una delle pratiche ancora tanto in uso che molti di noi hanno la fortuna di aver fatto da bambini e di fare ancora oggi, magari assieme ai propri figli: il tempo della vendemmia.

    Un rito, una tradizione che regge agli anni, che resiste alla meccanizzazione e che continua a riunire intere famiglie.

    La vendemmia è la raccolta dell’uva quando questa ha raggiunto la piena maturazione.
    Ma a dirla così è riduttivo, la vendemmia è l’apice di un lavoro durissimo, la sua fase finale, l’ultimo sforzo prima di vedere, di assaggiare il risultato: il vino.

    La raccolta viene fatta sia per l’uva da tavola che per quella da vino. Il vino, ossia il risultato finale della vendemmia, è il frutto, oltre che di un duro lavoro, di una serie di processi chimici molto complessi, come, ad esempio la fermentazione. E per far si che il risultato finale , il vino sia eccellente è bene seguire scrupolosamente tutti gli aspetti della sua produzione, senza tralasciarne alcuno. Solo così si otterrà un vino di qualità.

    La vendemmia: tempi e modi

    Per la precisione il termine vendemmia indica la raccolta di uva da vino, quando si parla di uva da tavola, il termine più appropriato è raccolta.

    Ma quando vendemmiare? I tempi della vendemmia coincidono in genere con la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno, periodo che cambia a seconda della zona geografica in cui si trova il vigneto.

    Ma per decidere quale sarà il momento più adatto per la vendemmia è fondamentale il tipo di vinificazione delle uve raccolte.
    Ossia se il vino deve essere al alto contenuto alcolico, bianco, o rosso. La destinazione delle uve raccolte è quindi un parametro importantissimo. Detto ciò i periodi per le vendemmie sono sostanzialmente tre: agosto-settembre è il primo, settembre ottobre il secondo ottobre novembre il terzo ed è rivolto a vini di maturazione tardiva. Spesso si sceglie di ritardare la vendemmia per aumentare il grado zuccherino, in altri casi si anticipa il tempo della vendemmia per evitare che troppi gradi zuccherini possano ostacolare la fermentazione, in altri casi si anticipa per situazioni meteorologiche. In ogni caso la maturità dell’uva si misura attraverso vari calcoli come l’indice di maturazione risultante tra rapporto di zucchero e acidità totale per quanto riguarda i “nuovi metodi” e con il buon senso e “occhio esperto” per le vendemmie “nostrane” che, forti dell’insegnamento dei nostri “vecchi”, ci consentono di capire se l’uva è matura assaggiandola.

    Comunque, e questo vale per tutti i casi, l’uva al momento della vendemmia, deve avere il migliore equilibrio tra zuccheri e acidi.

  • Territorio e passione dentro ad ogni bottiglia: sono arrivate le nuove etichette

    Le nuove etichette sono arrivate, ma la qualità dei nostri vini, la passione per il nostro territorio è quello che voi da sempre conoscete e che ci contraddistingue.

    Cabernet, Chardonay, Merlot, Pinot grigio: con la nuova ed elegante etichetta vogliono sottolineare il disegno che nel territorio solcano i filari delle vigne, la loro dominanza e insieme partecipazione al prodotto del territorio che non è solo il vino, ma un segno nel terreno e nel territorio.

    La passione dell’uomo unita al prodotto del territorio restituisce un vino da grandi intenditori.

    Territorio e la passione in ogni bottiglia.

  • Sabato 9 Giugno 2018: Essenzialmente… Vino!

    Essenzialmente… Vino!
    Il Bouquet nel calice

    Sabato 9 Giugno 2018  – Presso Cason Brusà

    A partire dalle ore 17 La Vigna di Cason Brusà rinnova l’appuntamento dedicato agli amanti del Buon Vino e della convivialità.

    Ingresso Libero – sacca calice e 2 assaggi omaggio
    Degustazioni a pagamento

    Info e Contatti  info@casonbrusa.com  – Telefono 0421 700760

     

    Il PROGRAMMA

    Sfidiamo il nostro olfatto tra piante fiori e calici di vino.

    Dalle ore 17:30 Cantina aperta
    Passeggiando tra botti e torchi sveliamo i segreti della Cantina.
    Accredito con consegna sacca, bicchiere e 2 coupon omaggio, per l’aperitivo in compagnia, sulla splendida cornice del nostro cortile fiorito.

    Dalle ore 18:30 Essenze divine
    Guidati dal Sommelier : avvicinamento all’arte della degustazione.
    Impariamo a riconoscere i sentori che caratterizzano i vini della nostra tradizione, un simpatico modo per scoprire tra i nostri amici i “Nasi” più fini ed allenati.

    Durante tutta la serata Le Isole dei Sapori
    Con stile gli Chef ci accolgono sotto le stelle, proponendo con orgoglio, le loro stuzzicanti sorprese. Sfiziosi e pregiati profumi da abbinare ai nostri vini.

    All night long Pump Up the Volum
    Alziamo il volume e i calici …a cura del DJ Nico Sette…. facciamo le ore piccole.

    Ingresso ed incontri con Somelier gratuiti, Cantina aperta e possibilità di passeggiate libere lungo i filari del nostro vigneto. Musica e compagnia., calice su marsupio e i primi due assaggi omaggio !
    Dress code : After 5 – Smart Casual
    Wine Bar & Food a pagamento. Possibilità di acquisto delle nostre selezioni direttamente in Cantina.

  • Sabato 10 Giugno 2017: Essenzialmente… Vino!

    Essenzialmente… Vino

    Sabato 10 Giugno 2017  – Presso Cason Brusà

    Ore 10.00      Il risveglio nel vigneto
    Apertura Cantina per visita libera durante tutta la giornata.
    Ore 12.00     Aperitivo in Cantina
    Conetti di frittura e taglieri di affettati e formaggi locali, accompagnati al nostro spumante Rosè – già primo posto al Concorso Marengo d’Oro 2015
    Ore 13.00     Dai vigneti al Calice
    Percorso itinerante di approfondimento delle fasi di coltura, vinificazione e imbottigliamento direttamente commentate dal produttore.
    Possibilità di degustare tutti i nostri vini, al calice e in bottiglia.
    Ore 17.00    Le isole del Gusto

    Apertura tavoli di abbinamento: gli chef propongono curati piatti itineranti della stagione, combinati al calice consigliato dall’enologo

    Ø Sfizioso fritto:         Conetti di Sarde e Calamaretti dell’Adriatico

    o   (invito:          Pinot Grigio 2016)

    Ø Crudo Naturale:     I fasolari-  aperti al momento a cura del Consorzio di Caorle

    o   (invito:          Bisson – Chardonnay millesimato )

    Ø Tagliato a mano:   Prosciutto Crudo di Parma stagionato in Barrique

    o   (invito:          Lison DOCG 2016)

    Ø Scagliamoci:           Parmigiano Reggiano a scaglie direttamente dalla forma

    o   (invito:          Prosecco DOC Brut  millesimato 2016)

    Ø Serviti dallo Chef:  Risotti dal profumo di primavera

    o   (invito:          Refosco d.p.r. 2015)

    Ø Arrostiti al BBQ:     Mini Hamburger di scottona al naturale

    o   (invito:          Merlot  2015)

    Fettine di ventresca di maiale croccanti

    o   (invito:          Telemaco – Riserva Cabernet Sauvignon 2014)

    Ø Siamo alla frutta:  Pezzettoni variegati di frutta fresca

    o   (invito:          Rosè – Spumante Refosco d.p.r.)

    Ingresso libero a tutti gli incontri, Cantina aperta e possibilità di passeggiate libere lungo i filari del nostro vigneto.
    Calice su marsupio e primi due assaggi omaggio,  degustazioni a pagamento.

    TUTTO IL PROGRAMMA QUI:

    essenzialmente-vino

     

    Info e Contatti  info@casonbrusa.com  – Telefono 0421 700760

  • Asti

    Riconoscimenti ricevuti nel 1991-1992-2004-2005 “Douja d’Or”